RADIOFREQUENZA MULTIPOLARE

Home / Tecnologie / RADIOFREQUENZA MULTIPOLARE

MULTIPOLARE

La Radiofrequenza multipolare utilizza il trasferimento energetico di tipo resistivo per generare un riscaldamento dall’interno del corpo (fonte endogena); il principio fisico è la polarizzazione delle molecole, le quali si comportano come dei poli elettrici e si orientano secondo le linee di forza del campo elettrico generato tra gli elettrodi multipolari (tri-quadri-esapolare). La variazione del campo elettrico alla frequenza di 450 kHz, comporta turbolenza e sfregamento delle molecole polarizzate del tessuto, determinando un riscaldamento per attrito.

La profondità di azione dipende dalle dimensioni del manipolo attivo e dal numero di poli, più è piccolo, più l’azione è superficiale e diretta.

Risultati: miglioramento e stimolazione della circolazione locale del sangue; riassorbimento e drenaggio dei liquidi in eccesso; riassorbimento edema locale; eliminazione depositi grassi; riduzione della cellulite; miglioramento dell’elasticità dei tessuti, tonificazione.


CARATTERISTICHE TECNICHE

Alimentazione elettrica:

230 V +/- 10%

Frequenza di rete in Hz:

50/60 Hz

Classificazione normativa:

Classe II; tipo BF (EN 60601-1)

Potenza assorbita:

130VA

Potenza in uscita:

50 W

Frequenza di uscita:

457 KHz

Dimensioni:

37 cm (L), 32 cm (P), 23,5 cm (H)

Peso:

5 Kg